Negli ultimi anni, l’emergere di blog e in particolare di social network ha portato a un cambiamento radicale nel panorama del web marketing. Esperti autentici hanno iniziato ad emergere su argomenti come la moda, la gastronomia, i videogiochi, ecc.

Stiamo parlando di blogger, instagramers e youtuber che insieme vengono chiamati influencer.

Chi è l’influencer? L’influencer è quella persona che, per la sua conoscenza, posizione o popolarità, ha la capacità di influenzare le azioni e le decisioni degli altri individui.

Includere influencer nelle strategie di marketing digitale: modalità e vantaggiIn questo contesto, un’agenzia di consulenza e marketing online, analizza gli elementi da tenere in considerazione quando incorpora un influencer in una strategia di marketing digitale:

  1. Identifica la persona giusta
    L’influencer dovrebbe avere valori, tono e stile simili al brand. Inoltre, deve essere valutato il grado di coinvolgimento che la persona prescelta avrà sui follower per il marchio.
  2. Volume della community
    Bisogna studiare il numero di follower, anche se non è un elemento determinante deve comunque essere preso in considerazione.
  3. Engagement
    Da gestire il numero di Like e commenti.
  4. Tipo di contenuto
    Il contenuto da pubblicare deve adattarsi alla strategia che si vuole realizzare e al formato di presentazione: video, post, videoblog.
  5. I brand con cui si collabora
    È necessario condurre un’indagine preliminare sui brand con i quali si ha collaborato e analizzare i risultati ottenuti.

Quali sono i vantaggi di includere influencer nelle strategie di marketing digitale?

  • Aiutano a migliorare la visibilità, il posizionamento e la reputazione del marchio.
  • Favoriscono un raggio d’azione più ampio grazie alla grande quantità di fedeli seguaci.
  • Umanizzano il marchio, poiché è associato a una persona di fiducia e con cui hanno una certa affinità.

Quando si avvia una strategia di marketing digitale con influencer, è importantissimo selezionare bene quelli che saranno gli influencer del brand, poiché gli utenti non sono facilmente ingannabili.

Accanto a queste figure, l’impegno va concentrato sulla creazione di contenuti interessanti, veritieri e capaci di sedurre il pubblico evitando di trasmettere l’idea di una cattiva pubblicità.
Nielsen svelò nel suo rapporto di Global Trust in Advertising che “il 66% dei consumatori afferma di fidarsi dell’opinione online di altri consumatori quasi quanto quella dei propri familiari e amici”.

Continua a leggere i nostri articoli!

Includere influencer nelle strategie di marketing digitale: modalità e vantaggi. Ultima modifica: 2018-07-06T13:30:46+00:00 da Sara El Jemli