Food experience: come rendere irresistibile un profilo!

Ormai il successo di Instagram è assodato e non viene più visto come un potente mezzo solo per gli utenti, ma anche per imprese ed aziende.

Instagram continua a sviluppare nuovi strumenti dedicati agli account Business e ormai i settori spaziano dalla moda, comunicazione, editoria, finanza e ovviamente anche il cibo!

Negli ultimi anni il cibo è diventato la nuova Star dei social media, specialmente su Instagram.
Se da sempre il cibo è stato un momento di condivisione, quale miglior modo per condividerlo anche sui social?

La food experience è sempre più presente nei feed degli intagramers (ne sarei la prova).
Seguire un profilo con foto accattivanti di cibo, non vuol dire solo nutrirsi con gli occhi, ma viene considerato anche un modo di “recensire” una determinata attività o posto dove si desidera andare o dove in realtà ci è piaciuto così tanto da seguirlo anche si Instagram. 

Ecco 5 consigli di food experience

1. Foto di qualità


Le fotografie improvvisate, senza filtri o editing danno spesso un’idea di poca professionalità. Bisogna curare al massimo la qualità delle foto, e usarle per trasmettere visivamente e immediatamente la cura e l’attenzione che l’azienda pone in tutto ciò che fa. 
Ormai sempre più si sceglie e si mangia con gli occhi, e la tendenza di rendere più attraenti i piatti o gli ingredienti che si utilizzano ha colpito non solo i singoli utenti, ma anche catene di supermercati, ristoratori e Chef pluristellati.

2. #hashtag

Infiniti ormai sono gli utenti che condividono le loro food experience con amici ed altri appassionati del settore, tanto è vero che l’hastag #food è collocato al 55esimo posto con 9.699.039 milioni di foto nella classifica dei 100 hashtag più utilizzati dal popolo di Instagram.

3. Calendario Editoriale

Molte attività ancora non hanno modo di seguire o creare un piano editoriale ad hoc per valorizzare la food experience.
Oltre che a schedulare la quantità e i giorni di uscita dei post, è giusto creare un vero e proprio storytelling “visivo” ed editare anche un testo di accompagnamento pertinente con temi ed argomenti di interesse.

4. Cosa mostrare?

Nella pianificazione delle pubblicazioni,  bisogna lasciare spazio anche alla promozione degli eventi: incontri, fiere di settore, presentazioni di prodotti, degustazioni, ecc.
Bisogna trovare un giusto compromesso per dare spazio sia ai piatti, ma anche all’attività. Un altro tema è quello degli ingredienti dati che è aumentato il desiderio di conoscere le informazioni relative all’origine, la selezione e la lavorazione delle materie prime. 

5. Coinvolgere gli utenti

Bisogna coinvolgere gli utenti a produrre contenuti e a motivarli ad inviare foto di come utilizzano il prodotto o semplicemente come vivono la loro food experience.
Il repost foto o storie sicuramente è un buon modo per coinvolgerli ad ottenere più visualizzazioni

Scopri come ottimizzare la tua presenza web! Contattaci ora per una consulenza!

Instagram e food experience. Ultima modifica: 2018-10-16T11:00:00+00:00 da Francesca Wurzburger