Come sappiamo, la base del successo per una buona comunicazione aziendale è fornire contenuti di qualità che possono essere trasmessi su vari canali in particolare modo su siti e su blog.

Il futuro dei contenuti di un sito B2B è notevolmente cambiato dato che la prima esigenza è il bisogno del consumatore e le nuove forme di consumo.

Spesso, i contenuti creati da determinati Marketers non sempre riflettono il “volere” dei consumatori, sottovalutando la possibilità di diversificarsi e ottimizzare la qualità dei contenuti da utilizzare per il sito e altri mezzi.

L’innovazione tecnologica ha portato grandi cambiamenti nel comportamento dell’uomo e soprattutto nelle sue abitudini, dal modo di leggere, interagire e usufruire dei contenuti.

Per capire se i contenuti per le aziende B2B creati sono di qualità, e che riflettano le nuove esigenze di un determinato target basta riflettere su alcuni punti e prenderne consapevolezza:

1) Le priorità del Marketers

Beh sicuramente sopra di tutto cercare di convertire la maggior parte dei propri leads in clienti.

Per assicurarsi questo è importante cercare di ottimizzare la presenza organica, quindi essere attivi in particolare modo con la creazione di blog post; Il blog aziendale è un prezioso strumento per creare traffico su un sito e strutturare il proprio branding. In esso sono riposte numerose potenzialità, tra cui il miglioramento della reputazione del brand, la creazione di una comunità di lettori, raccogliere contatti e, non ultimo, è un ottimo strumento per influenzare la SEO.

 

 

Il futuro dei contenuti di un sito B2B - Inbound e Outbound

 

2) E’ questo ciò che i consumatori vogliono?

Gli utenti vanno online per “consumare” contenuti, e le opzioni sono infinite. Per i Marketers sapere quale tipo di contenuto genera più attenzione è di fondamentale importanza.

Secondo alcune ricerche, i trends dei consumatori sono cambiati, e si è notato che una grande parte di essi prestano più attenzione a contenuti contenenti video o supporti multimediali; a seguire e non meno importanti i social media posts e il costante aggiornamento e integrazione di articoli sui vari blog.

 

 

Il futuro dei contenuti di un sito B2B - Attenzione degli utenti

 

3) Abituarsi al cambiamento

In base alle esigenze del consumatore, le aziende devono diversificare il loro “formato”.

I consumatori vogliono vedere più sui social media, notizie, articoli e video.

Le aziende B2B dovrebbero investire risorse per creare questi contenuti che di fatto oggi costituiscono le vere abitudini dei consumatori.

 

Il futuro dei contenuti di un sito B2B - Preferenze utenti

 

4) Estendere i canali

Il futuro dei contenuti per le aziende B2B è rivolto specialmente alla possibilità di utilizzare nuovi mezzi di diffusione.

Le aziende dovrebbero estendere le loro strategie al di là del sito web. I consumatori si rivolgono sempre più ai social media, applicazioni di messaggistica, e bot per i contenuti tramite il loro cellulare.

 

Il futuro dei contenuti di un sito B2B - Canali di distribuzione

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scopri le potenzialita della metodologia Inbound!

 

Clicca qua sotto!

Hubspot State of Inbound 2017 Download Pdf

Quale futuro per contenuti di un sito B2B?. Ultima modifica: 2016-09-12T13:51:29+01:00 da Francesca Wurzburger