Facebook è il Social Network con il bacino di utenti più ampio ed è anche il più diffuso nel mondo, ed ecco perché integrare una buona strategia Facebook per un museo.

Facebook è uno strumento di Business utile ai musei per creare delle relazioni con persone a cui interessa l’attività. Per questo motivo deve essere visto come un luogo dove poter individuare il proprio target potenzialmente interessato, sul quale poi si potrà instaurare un rapporto di fiducia e di amicizia.

Piano strategico di Facebook per un museo

Se si vuole utilizzare questo strumento in modo, è necessario che tu abbia bene in mente qual è la tua strategia di comunicazione:
● devi creare un piano di comunicazione, con il quale potrai attirare il tuo target di riferimento;
● investi per avviare una relazione solida con la tua community.

Come rendere efficiente il tuo piano di comunicazione? Devi avere:

● costanza: su Facebook bisogna mantenere le relazioni che avete creato, alimentando con dei contenuti che siano regolari e costanti;
● originalità: le storie che racconterai dovranno essere coinvolgenti e stimolanti che catturino l’attenzione della community;
● feedback: devi riuscire a coinvolgere le persone a commentare e aggiungere opinioni sull’esperienza avuta nel tuo museo;
● contenuti Mobile Friendly: molte persone accedono al web tramite mobile e per questo è bene realizzare contenuti ottimizzati per tali dispositivi;
● monitoraggio sempre attivo: controllare costantemente ogni mese se gli obiettivi sono stati raggiunti, tutto questo si può fare a partire dagli Insight di Facebook, ne parliamo in questo articolo.

 

Facebook per un museo

Gli utilizzi che si possono fare di Facebook da parte di un museo sono infiniti.

Questa piattaforma incoraggia la creatività, il dialogo, la voglia coinvolgere il pubblico.
Non ci sono regole particolari da seguire per l’utilizzo di questo social network, ma ci sono alcune buone pratiche da seguire, se si vuole aumentare la visibilità dei propri post:

  • preferire i contenuti Visual come fotografie e video, e integrare i link esterno con foto o video che l’tente può visualizzare già a partire dalla pagina di Facebook;
  • scegliere un tono di voce adatto al canale, ovvero diretto, informale e anche giocoso, compatibilmente con le scelte di comunicazione del museo;
  • rispondere a tutti i commenti che verranno inseriti sia che siano positivi o negativi;
  • aumentare l’engagement inserendo all’interno dei post delle domande rivolte al tuo pubblico, cercare di coinvolgere il pubblico con quiz, hashtag tematici, indovinelli ecc…;
  • utilizzare dei contenuti che siano di alta qualità, originali e che rappresentino bene il museo;
  • scrivere messaggi concisi e originali;
  • pubblicare almeno un contenuto al giorno, senza però correre il rischio di pubblicarne troppi e di risultare troppo invadenti;
  • studiare bene gli orari di pubblicazione più indicati sulla base della presenza online dei nostri fan;
  • mostrare gli aspetti del museo che normalmente non sono visibili, come il dietro le quinte, lavoro dei curatori, allestimento delle mostre ecc….

 

Facebook per un museo

I social sono uno strumento di cui i musei italiani non possono più farne a meno, al di fuori dell’italia i social media sono uno strumento indispensabile per i musei che lo usano per veicolare informazioni, aumentare la visibilità e fidelizzare i propri clienti, come il Tate, Gugghenheim e il Louvre

Clicca qui, e scopri il nostro Ebook!

Ebook Marketing Museale

Facebook per un museo. Ultima modifica: 2018-01-09T12:24:51+00:00 da Fatiha Sallami