Architettura dell’informazione è un termine fondamentale del marketing e del business ed è appartenente alla sfera della User Experience.

Quando navighiamo su Internet, siamo esposti ogni giorno ad un’enorme quantità di informazioni che vengono strutturate da professionisti per garantire la migliore esperienza utente.

Designer, User Experience Analysts, produttori di contenuti, sviluppatori e altri esperti hanno il ruolo di realizzare architetture di informazioni con l’obiettivo di creare risorse digitali utili e intuitive.

Cos’è l’architettura dell’informazione?

Vi proponiamo una definizione data dal The Information Architecture Institute:

“L’architettura dell’informazione è la pratica di decidere come organizzare le parti di qualcosa in modo che sia comprensibile”.

In altre parole, ha la funzione di aiutare le persone a trovare ciò che stanno cercando oltre a chiarire il contesto in cui si trova l’individuo o l’utente.

Questo pilastro della tecnologia è come gli ingredienti che troviamo sulla confezione di un prodotto.

Le informazioni che fluttuano libere su Internet, vengono organizzate in gerarchie e categorie per facilitare, rendere comprensibile e logica la navigazione.

Bisogna fare attenzione a non banalizzare le competenze di un’architettura dell’informazione, che non si limitano a migliorare la presentazione di un sito Web o un’applicazione.

Perché l’architettura dell’informazione è così importante?

Spesso molti imprenditori o manager non professionisti in questo campo, ignorano l’efficacia che l’architettura dell’informazione potrebbe avere sulle loro organizzazioni e sui loro clienti.

Non riescono forse a vedere l’utilità pratica in termini di risultati.

Sarebbe interessante per loro scoprire che grazie alla IA potrebbero risparmiare tempo e denaro nella risoluzioni di problemi.

È indispensabile essere consapevoli che le molte problematiche presenti sui siti Web sono causa di frustrazione per i visitatori.

Molti di loro, ad esempio, durante una navigazione, avendo difficoltà a trovare ciò che stanno cercando possono vivere un’esperienza digitale negativa.

Questo dovrebbe farci comprendere che per sopravvivere alla concorrenza è necessario disporre di un’architettura dell’informazione adeguata in grado di prevenire l’insoddisfazione del nostro pubblico.

In breve

I tre autori del libro Information Architecture for the World Wide Web (Louis Rosenfeld, Peter Morville e Jorge Arango) definiscono i 3 pilastri dell’architettura dell’informazione in questo modo:

 

architettura dell’informazione

 

Contenuto

  • Immagini, grafica, testi, contenuti audio, ecc;
  • Struttura;
  • Mappatura delle pagine o degli schermi;
  • Volume di informazioni.

Utenti

  • Personalità;
  • Necessità;
  • Comportamento di ricerca delle informazioni;
  • Esperienza d’uso

Contesto

  • Obiettivi del progetto;
  • Modello di business;
  • Tecnologie e metodologie di sviluppo;
  • Risorse.

Pertanto, affinché l’architettura delle informazioni sia effettivamente funzionale, è necessario sviluppare il contenuto con attenzione agli utenti ed al contesto in cui l’azienda ed il progetto si trovano.

Contattaci per essere al passo con i tempi

Architettura dell’informazione: cos’è?. Ultima modifica: 2019-04-03T13:39:20+01:00 da Ileana Somma