Qual è uno dei principali obiettivi della tua azienda B2b? Anzi, qual è uno degli obiettivi principali della strategia di Inbound marketing per il sito web della tua azienda B2b?

Sicuramente essere nei primi risultati della ricerca organica! E come darti torto, sappiamo bene che gli utenti si limitano a visitare solo i siti che si posizionano nei primi risultati.

Se questa è la tua risposta, allora sei sulla strada giusta; infatti l’ottimizzazione SEO è una componente essenziale della prima fase della strategia Inbound: attrarre.

La metodologia Inbound Marketing SEO per un sito B2B: attrarre gli utenti

Come creare una strategia di Inbound marketing SEO per un sito B2b?

 

I motori di ricerca prendono in considerazione molti elementi delle pagine di un sito web, per capirne l’argomento.

Queste sono le best practices da seguire:

1. Individua le parole chiave.

Sono il primo elemento su cui si focalizza la SEO e fanno parte della così detta “On-page SEO” cioè l’ottimizzazione delle pagine del sito. Sono le parole che gli utenti digitano sui motori di ricerca e rappresentano quindi l’argomento di loro interesse.

Quali sono le parole chiave correlate alla tua attività che gli utenti potrebbero cercare? Cerca di capire con precisione chi è il tuo utente tipo (buyer persona) al quale rivolgere la strategia SEO di Inbound marketing, quali sono i suoi obiettivi e quali le ricerche. In questo modo potrai offrirgli le giuste soluzioni ai sui problemi.

 

2. Classifica le parole chiave per ogni fase del percorso d’acquisto (consapevolezza, considerazione, decisione).

Nella fase di consapevolezza la tua buyer persona utilizzerà termini di ricerca focalizzati sull’individuazione del suo problema.

Nella fase di considerazione invece le parole chiave saranno volte all’individuazione delle soluzioni.

Nella fase decisionale infine la ricerca dell’utente si baserà sulla decisione d’acquisto.

 

 

Inbound-marketing-SEO-per-sito-B2B-buyers-journey.jpg

 

 

 

3. Crea contenuti intorno alle parole chiave del tuo sito web e ai termini di ricerca che potrebbero usare gli utenti per trovarlo.

I motori di ricerca stanno diventando sempre più “intelligenti” e sono in grado di capire l’intento di chi effettua la ricerca.

 

4. Ottimizza ogni pagina del sito sulla base di una parola chiave.

Dovrai inserirla nel titolo della pagina (meta tag Title), nella descrizione (meta description), nella URL, nelle intestazioni (tag H1, H2, H3!) nell’Alt-text delle immagini e nel testo della pagina (senza esagerare!).

 

5. Includi nella pagina link rilevanti e coerenti con l’argomento.

I link a siti esterni di valore ti aiuteranno ad aumentare l’attendibilità del tuo sito sito web; i link ad altri contenuti interni contribuiranno ad incrementare il traffico.

 

6. Cura l’User Experience del sito.

L’esperienza dell’utente è un altro fattore determinante per il posizionamento di un sito web: assicurati che sia intuitivo e facilmente navigabile.

 

7. Ottimizza il sito per mobile.

Più dell’80% degli utenti ha uno smartphone con il quale effettua la maggior parte delle ricerche online.

 

8. Promuovi i contenuti attraverso i Social Network in modo da attrarre e coinvolgere un maggior numero di utenti.

 

9. Usa tecniche di “link building per ottenere link provenienti da siti autorevoli. Questa parte, denominata “Off-page SEO”, serve per aumentare l’affidabilità del tuo sito agli occhi dei motori di ricerca.

 

Sei pronto a metter in pratica questi consigli e a dare il via ad una strategia Inbound marketing SEO?

 

E adesso? Scopri di più su Inbound Marketing: attrarre, convertire, chiudere e mantenere i clienti online.

 

Clicca qua sotto!

9 consigli per una strategia Inbound Marketing SEO per un sito B2B.. Ultima modifica: 2016-09-22T11:43:00+01:00 da Sara Saccardi