Molte aziende ancora non capiscono ancora l’importanza dei Social Network per i piani di comunicazione del settore B2B.

Con questo articolo non voglio convincervi all’utilizzo dei Social Network, ma solamente mostrarvi come i social Network possono essere un arma nella vostra strategia marketing.

Purtroppo i Social Network vengono ancora percepiti come luoghi di incontro virtuale legati ad una sfera personale e non professionale, in realtà è già da tempo che anche attraverso i Social Network le persone si scambiano esperienze anche relative al mondo del lavoro e alla scelta di prodotti, servizi e fornitori.

I Social Network possono diventare uno strumento per influenzare il mercato e comunicare le proprie idee in modo differente.

È per questo che i social media stanno guadagnando terreno nei piani marketing anche delle aziende B2B.

I social media sono diventati un nuovo e aggiuntivo strumento di marketing con cui costruire in modo rapido ed efficace maggiore consapevolezza e reputazione della propria azienda e dei propri prodotti.

Le domande da porsi per attuare la propria strategia sui Social Network sono:

  1. Quali sono gli obiettivi di business e le opportunità che volete cogliere?
  2. Qual è il target di persone che volete raggiungere?
  3. Qual è la piattaforma di Social Network che meglio può aiutarvi nella vostra strategia di marketing sui Social Network?

Dopo aver risposto a queste domande, potrete attuare la vostra strategia di Marketing, integrate i Social Network alla vostra strategia di base.

Sono un’opportunità importante e le aziende dovrebbero utilizzare questo strumento per migliorare anche la visibilità del marchio, e fidelizzare il proprio target di riferimento.

social-media3.jpg

Le opportunità che le aziende B2B possono sfruttare grazie ai social media sono numerose:

  • Creare e diffondere dei contenuti in grado di interessare e catturare l’attenzione del proprio target;
  • Individuare il proprio target in modo efficace;
  • Instaurare relazioni, che sono alla base delle aziende B2B;
  • Raggiungere il maggior numero di contatti interessati, in gergo lead;
  • Utilizzare potenti strumenti di comunicazione senza un dispendio economico esagerato.

 

Quali sono i Social Media più importanti nel B2B?

Dalla relazione annuale eseguita dal Social media marketing industry Report del 2015 è emerso che Facebook occupa una posizione leader nel settore dei social media con il 52% di presenza, in seconda posizione LinkedIn con il 21% di share, Twitter con il 13%; poi sempre meno usati nell’ambito aziendale sono i canali YouTube, Google Plus, Pinterest e Instagram.

Gli obiettivi cardinali per cui le aziende B2B effettuano investimenti online sono:

  1. Creare Awareness del proprio marchio;
  2. Ottenere il maggior numero di Lead

Quali sono i Social più efficienti per ottenere dei buoni risultati in termini di visibilità online?

Scegliere il Social Network più adatto al proprio business dipende dall’obiettivo che avete per la vostra azienda.

Se mettiamo a confronto l’obiettivo di creare Awareness con l’obiettivo di ottenere il maggior numero di azioni online, attraverso campagne di social network, possiamo concludere che:

  • LinkedIn è il social che riesce in modo più efficiente a ottenere azioni online, questo perché linkedIn è un social molto specifico, ma in quanto a creare awareness ha delle prestazioni basse;
  • Facebook a parità di azioni di LinkedIn riesce a creare più awareness online, questo è sicuramente dovuto al fatto che è più diffuso;
  • Twitter e Google + riescono a catturare meno azioni e creare meno awareness in confronto a Facebook;
  • Youtube è invece il social che più degli altri crea awareness in modo proficuo, ma non produce leads.

In riferimento al target, l’obiettivo di un’azienda potrebbe essere catturare uno specifico target o avere una diffusione la più ampia possibile. In questo caso:

  • LinkedIn offre un focus molto elevato su uno specifico target, è il più indicato se ci si vuole rivolgere ad un gruppo di determinate persone, soprattutto in ambito lavorativo;
  • Facebook è un buon mezzo di comunicazione strategica sia che si voglia raggiungere un specifico target sia che si voglia raggiungere il maggior numero di persone, questo grazie alla sua elevata diffusione e alla possibilità di segmentare gli utenti in base a diversi criteri (luogo, età, passioni);
  • Twitter e Google + hanno una posizione intermedia, ma certamente Twitter ha delle performance migliori nel raggiungimento di un target più specifico;
  • Youtube è il canale per eccellenza per la diffusione su grande scala.

 

L’Outbound Marketing lascia il posto all’Inbound Marketing: se vuoi iniziare a scoprire come sta cambiando il marketing non perderti la nostra offerta gratuita!

Clicca qua sotto!

Come aumentare la reputazione di un’azienda B2B.. Ultima modifica: 2016-12-16T12:00:00+01:00 da Fatiha Sallami