Video virale è un video che si diffonde nel web grazie alle condivisioni da parte degli utenti.

Oggi giorno uno degli strumenti più potenti di comunicazione è la “condivisione“.

In pochi secondi qualsiasi contenuto può fare il giro del mondo attraverso la semplice voglia di condividere un qualcosa con un clic… che diventano poi migliaia e/o milioni di clic.

I video sono diventati il contenuto per eccellenza della rete.

YouTube ne è la prova: ogni giorno milioni di persone caricano un video nella speranza che diventi virale.

Anche sul social Facebook i video hanno assunto molta importanza dei video: ora è anche possibile caricare dei filmati live direttamente sulla piattaforma social.

Su Facebook i video raggiungono e coinvolgono più persone di qualsiasi altro tipo di post: un video nativo (cioè caricato direttamente su Facebook), in media, raggiunge il 16,7% dell’audience totale, ben oltre l’11% dei video YouTube.

I video nativi Facebook coinvolgono il 4,9% dei fan mentre  quelli YouTube il 2,8%.

 

video virale

 

Un video virale è un video che si diffonde in rete come se fosse un virus e che in poco tempo raggiunge un’infinità di persone.

Con il termine “virale” s’intende qualcosa che si diffonde in maniera naturale, come se fosse contagioso.

Un video virale si diffonde quindi da utente a utente.

I principali canali di diffusione dei video virali sono:

  • le piattaforme social (Facebook):  più adatte a video brevi che stimolano la condivisione e lavorano sulla visibilità del brand;
  • le piattaforme di video streaming (YouTube): più adatte a video lunghi ed esplicativi, come tutorial, approfonditi e specifici;
  • le applicazioni di messaggistica istantanea (WhatsApp e Facebook Messenger);
  • le e-mail.

Quali caratteristiche deve avere un video per poter diventare virale?

In primis è necessario che il video venga realizzato con molta precisione e cura: a volte diventano virali anche dei filmati registrati con lo smartphone, ma sono più numerosi quelli girati con videocamere o strumenti professionali e sottoposti ad accurato processo di montaggio e revisione.

Riveste un ruolo altrettanto importante anche il tema del video: se si tratta di un argomento di “tendenza” sarà sicuramente molto più semplice ottenere un numero elevato di visualizzazioni. Inoltre, bisogna scegliere con molta cura le piattaforme dove condividerlo.

Da non sottovalutare anche il target di riferimento: cosa piace al pubblico target? Quali sono le su passioni?

Per diventare virale un video deve far suscitare delle emozioni all’utente.

Emozioni che non forza siano di cose positive: spesso rabbia, indignazione e delusione scaturite da un video spingono una persona a condividere il video sui propri profili social.

Un video diventa un video virale quando:

  • attira l’attenzione del pubblico;
  • mantiene alta l’attenzione conquistata;
  • instaura un bisogno di condivisione;
  • connette il video alla propria identità aziendale, al proprio brand.

Qualunque sia la tua scelta, non dimenticare l’ingrediente principale: racconta una storia che sappia emozionare, appassionare e sorprendere il tuo pubblico.

Hai un problema? Noi abbiamo la soluzione giusta per te!

Come far diventare un video virale? Proviamo a scoprirlo.. Ultima modifica: 2017-10-04T14:11:20+00:00 da Ileana Somma