Brand Innovation: innovazione e creatività sono catalizzatori strategici per la crescita del marchio.

Il ritmo dei cambiamenti nell’ambiente continua ad accelerare sempre di più in un mondo iper-connesso.

I modelli di business non possono voltare le spalle a una realtà che li riguarda completamente e le aziende hanno bisogno di innovazione per stare al passo.

La vita media delle aziende è diminuita di quasi 35 anni dal 1960.

Riflessione inconfondibile della trasformazione totale nel mondo degli affari.

L’innovazione e la creatività emergono come aree strategiche per coloro che vogliono mantenere le distanze dai concorrenti.

Brand Innovation: un fattore chiave

Quello che succede è che, a causa dell’ereditarietà della conoscenza stessa, quando molte aziende pensano di lanciare un nuovo prodotto sul mercato lo fanno in base ai parametri noti, in base al motivo per cui i clienti acquistano i prodotti esistenti.

Questo è un approccio che lascia poco spazio libero a una vera innovazione, che va oltre l’incorporare funzionalità.

L’approccio di Henry Ford è ben noto: “Se avessi chiesto alle persone ciò che volevano, avrebbero detto cavalli più veloci”.

Mentre molti continuano ad incorporare funzionalità, le aziende innovative sono riuscite a disimparare per poi tornare a imparare.
Quando Apple lanciò il suo primo iPhone, non si trattò solo del suo primo telefono cellulare, ma fu il migliore sul mercato fino a quel momento, aprendo le porte a un nuovo modo di vivere.

Quando Dysson lanciò il suo primo aspirapolvere, accadde la stessa cosa, rivoluzionando completamente un segmento di mercato.

Stessa cosa quando Netflix è passato dal noleggio di DVD alla trasmissione in streaming, non solo facilitò l’accesso alla visione di film, ma reinventò il modo in cui l’intrattenimento veniva consumato.

Tutti questi hanno rotto gli schemi, incorporando un approccio che configura lo stesso DNA dei loro marchi e implicando un cambiamento radicale nel modo di pensare.

 

Brand Innovation

Come applicare l’innovazione del marchio

Il problema sta nel fatto che la maggior parte dei processi strutturati nella gestione di aziende e marchi parte da un insieme di presunzioni che in realtà non esistono.

Viene lasciato da parte che potrebbero esserci altri modi per risolvere meglio il problema in questione.

L’innovazione oggi comporta l’aggiunta di una nuova dimensione all’approccio tradizionale.

Una dimensione che sa incorporare la variabile umana, che è l’unica in grado di aggiungere valore all’azienda da una strategia che fonde le aspettative dei clienti con lo scopo del marchio, utilizzando l’innovazione come veicolo.

In questo senso, le aziende che comprendono che si tratta di un approccio a lungo termine, avranno più possibilità di combinare la forza del loro marchio e innovazione, ottenendo risultati migliori.

D’altra parte, quelli che si concentrano su una visione a breve termine, difficilmente riceveranno qualcosa di più di notizie specifiche.

Brand Innovation in ogni azienda?

Forse è più facile per le start-up nate senza una pesante eredità.

Ma è anche vero che approfondendo un pò di più, molte aziende scopriranno di avere un enorme potenziale nascosto all’interno: il talento dei propri dipendenti.

Per fare questo è necessario implementare processi aperti e partecipativi in grado di ispirare il potenziale di ricerca orientato verso soluzioni innovative.

E non dimentichiamo, “il fallimento è un’opzione importante in ogni innovazione e se non fallisci, non puoi innovare abbastanza“, come dice Elon Musk.

 

Contattaci per stare al passo con i tempi!

Brand Innovation: l’innovazione del marchio. Ultima modifica: 2018-12-26T13:48:02+00:00 da Ileana Somma